Passere veniteeee!

AAA Cercasi vagine vogliose di fare.
Nella riunione ZONE di ieri sera c’era solo una ragazza in mezzo a tanti e numerosi maschietti, per un attimo ho pensato: “o lei è lesbica o siamo tutti finocchi”!!! Visto che entrambe le opzioni credo siano errate, la mia preoccupazione si rivolge verso emancipazione delle donne. Che fine ha fatto? E’ a smaltarsi le unghie? Questa voglia di fare, di agire, di non fossilizzarsi viene solo ai maschi?!?! La presenza delle femmine è indispensabile, soprattutto delle fidanzate che avete parcheggiato a casa (o meglio che si sono fatte parcheggiare a casa). Poi si lamenteranno di essere trascurate invece di essere attive socialmente e a prendere iniziative. Questo non vuol essere un’irrisione verso gli uomini ma un tentativo di scuotere le coscienze delle donne che, per una sorta di involuzione, hanno come unico obiettivo accasarsi, fare figli e le casalingue represse. Non è cambiato nulla dai tempi delle nostre madri? Ora fanno tardi, hanno magari un titolo scolastico di prestigio, bevono e fumano, si riversano nei bar e nelle discoteche, hanno la macchina, si vestono come vogliono, la danno prima del matrimonio, parlano di sesso senza inibizioni ma alla fine di tutta questa lista non rimane nulla di concreto, nessuna emancipazione reale. Pari opportunità sprecate e non perché c’è maschilismo ma perché le donne si autodegradano. E allora FORZA, AGITE, INCAZZATEVI a queste provocazioni, fatemi vedere che l’unica virtù in vostro possesso non è solo la vagina.

Pippazzu

15 commenti:

  1. Secondo me soffri di carenza di quest'ultima virtù da te menzionata, ma non caspisco verso quale direzione,......mi spiego meglio. Orsù dunque dimmi allora, ma a te piace la vagina nel senso che ti piacerebbe tanto tuffartici dentro, o magari ti sarebbe piaciuto averne una innestata sin dalla nascita?

    RispondiElimina
  2. il fatto di non trovare commenti "seri" su questo post dovrebbe illuminarti su lo stato delle cose


    e secondo me non c'è speranza

    RispondiElimina
  3. il post di pippazzu è interessante e veritiero...alle donne(a siculiana)non interessa un c***o...pardon...forse si...eh bene le interessa solo quello...scusate ancora...forse interessa non un c***o ma bensì 1,2,3,4,5,6,7,8,9,23,6546565,c***i.

    E allora e l'ora di darvi da fare,sapete quanti ce ne stanno in quelle riunioni,con l'aggiunta di fare qualcosa di creativo...quindi concordo con Pippazzu...Andate e moltiplicatevi!!! GIANCARLO

    RispondiElimina
  4. Secondo me il commento postato da Pippazzu non è per niente veritiero, la presenza femminile nelle attività delle varie associazioni si è sempre registrata vedi il caso di Siculiana folklorica, di Lillo Campo & Co o in passato l'esempio dato dalle varie Associazioni fondate in passato da Peppe Zambito dove la partecipazione femminile era senza dubbio notevole. Le donne partecipano e hanno sempre partecipato, semmai sarebbe più corretto dire che non sono tutte a farlo e solo in questo caso mi potrei trovare daccordo con Pippazzu, ma mi sentirei anche di affermare che questa forma di scoglionamento generale e tanto diffusa tra le donne quanto fra noi uomini. La cosa che più mi fa pensare e riflettere del post di pippazzu è il modo con cui parla della donna, quel suo modo di lodarla e disprezzarla nello stesso tempo, io credo che sono proprio questi atteggiamenti a far si che le vagine ambulanti, così come lui le dipinge, si astengano dal partecipare

    alla vita associtiva, è questo essere perennemente Babbaluciuna grondanti di bava che le ti tiene lontane portandole magari a domandarsi se cerchiamo collaborazione e supporto o se vogliono esclusivamente ingropparecele. Per come la vedo io questo tuo modo di pensarla al riguardo è altamente lesivo e non favorisce ne la possibilità di creare forme di aggregazione e associazionismo misto con il fine di promuovere cultura, ne tantomento approci di carattere sensual con il fine di promuovere pilu.

    RispondiElimina
  5. Purtroppo sono stato frainteso anche stavolta! La provocazione non è stata colta o meglio avete letto solo vagina. Quello che cerco non è “pilu”, non reputo le donne delle “vagine ambulanti” altrimenti non le avrei nemmeno tenute in considerazione per ZONE, tanto meno “sbavo”, ancor meno penso che le ragazze si concentrano solo al c***o, ed a volersele solo “ingroppare” c’hanno meditato gli altri!!! Quindi non concediamo alibi futili. Sicuramente la presenza delle donne nelle associazioni c’è sempre stata ma a mio avviso spesso solo marginale e decorativa. Quello che non va è il fatto che sono “invitate”, mi spiego meglio: mi piacerebbe che l’iniziativa partisse dalle ragazze, che non aspettassero di essere coinvolte, che non fossero spettatrici ma protagoniste, che non si organizzassero solo per andare in pizzeria l’8 marzo ma che fossero “esse” ad aprire dibattiti e tavole rotonde (forse con i congiuntivi non ci sono). Se è vero che dietro un grande uomo c’è una grande donna perché non si mette davanti?

    Il mio è un voler cedere lo scettro del potere a chi considero alla pari!!!

    Un consiglio per la prossima volta: andate oltre le parole e cercate di leggere tra le righe!!!

    pippazzu

    RispondiElimina
  6. volevo aggiungere:

    ne sono state invitate quella sera ragazze? perchè eravamo solo maschi? perchè a scrivere sul blog siamo solo noi? sono stato eccesssivo per attirare l'attenzione ma purtroppo non sono riuscito nell'intento. pazienza!!!

    RispondiElimina
  7. Scusa quando parli di scettro del potere non è che usi questa definizione per alludere ad altro?

    RispondiElimina
  8. seiunmiiitoooo seiunmiiitò per noi

    bravu pippazzu, sei sempre creattivo io te l'ho dico sempre... ma la verità è una e una sola, le ragazze non vogliono fare niente, un discorso da fare in proporzione però, ecco un'esempio:


    tra 10 maschi, 3 vogliono fare qualcosa e si organizzano (vedi ZONE)

    tra 10 femmine, 1 vorrebbe fare qualcosa ma è sola e non fa una cippa


    la verità è che la donna siculiane, geralizzando, non ha hobby se non vedere quell'obrobrio di programma televisivo che è "uomini e donne", pensare ad un futuro come moglie genuina che sa cucinare e stirare


    abituati a quella che è l'evidenza sperando semmai alle prossime generazioni di gentil sesso


    così parlò euforicamente paolozzo

    RispondiElimina
  9. Cercherò di fare il punto della questione reale senza parafrasare o cercare ideologicamente di risolvere la questione.

    E' bene,vengo mal dunque:parliamoci chiaro,anche se sembrerò a tratti volgare,la vera forza motrice di ogni iniziativa è "lu pilu"inteso non solo per i maschi ma anche per le femmine!

    Ciò significa che la stragrande maggioranza della gente non deve obbligatoriamente essere interessata a qualcosa di culturale(e non lo è!),quindi come ricordo da precedenti esperienze sicuramente note a chez come a pippazzu,il cercare di assemblare i due sessi con intenti comuni a creare qualcosa di culturalintrattenimento è uno stimolo inconscio di partecipare alla vita sociale con istinti primordiali e giustissimi.Nel mondo del lavoro è noto l'utilizzo dell'eros come forza trainante(intendo in grosse aziende che studiano i fenomeni personali legati ai loro dipendenti).Forse in questo movimento dovreste cercare di abbandonare tutta questa discussione,non parlarne più e senza spirito pregiudizievole cercare di coinvolgere i capi saldi siculianesi "potatorisanidipilu",anche se in primo luogo vi possono sembrare estranei alla faccenda,magari si interesseranno.La Cultura non si deve obbligatoriamente fare in pochi eletti,anche il pù ignorante potra contribuire,anche solo portandovi ciò che chiedete ad un utenza non adeguata!

    GIANCARLO

    RispondiElimina
  10. ...MI SPIGO MEGLIO PER NON ESSERE FRAINTESO:durante le esperienze carnevalesche di anni non recentissimi,favevo mente locale sul perchè ogni singolo individuo(o gruppo)fossero accalcati nel sotterraneo della casa del popolo a sudare e a provare dei balli di gruppo non troppo soddisfacenti dal punto di vista creativo:ben il 90% della gente era lì per interessi non legati allo studio approfondito dei passi di danza ma perchè c'era la picciuttedda o lu picciutteddu beddu che in qualche modo poteva vedere.quindi diventava un appubtamento fisso in qui sono nate molte love story e dove al fine del carnevale,tra i ragazzi non si parlava di chi aveva ballato meglio ma bensi di chi si era sgamato a chi!!!

    RispondiElimina
  11. io per primo, mi recavo ai balletti per vedere muovere le anche delle belle ragazze, ma peppino non parla neanche di questo, lui si riferisce agli ideatori non ai partecipanti: perchè gli ideatori (nel nostro contesto sociale, sia ben chiaro) sono solo uomini?


    è questo che si chiede...


    gli ideatori non hanno in testa di aggregare a casaccio tonnellate e tonnellate di pilu danzante, la loro idea ha "scopi" ben più nobili


    poi che i partecipanti e simpatizzanti si aggregrino (?) sotto mentite motivazioni, visto anche che socializzare vuol dire anche "cacciare pelo", non vedo cosa ci sia di male

    RispondiElimina
  12. ...voglio sottolineare a chi non avesse capito lo spirito goliardico delle mie affermazioni anche se a tratti sensate.Comunque la differenza tra ideatori e partecipanti è una differenza che mi fa riflettere: gli ideatori sono forse quelli che si prendono la gloria della buona riuscita di un avvenimento dopo che TANTI partecipanti hanno lavorato per la riuscita del medesimo???

    ...e i partecipanti sono tutti quelli coinvolti all'organizzazione senza diritto di parola che devono sottostare ai POCHI ideatori???

    BENE se queste sono le definizioni di ciò che si intende per Partecipanti e Ideatori non sono del tutto daccordo!

    IO sono per una cooperazione intenta all'accrescimento di tutti.

    Naturalmente parlo per Pensieri,dato che non posso partecipare attivamente a questa iniziativa per motivi logistici.

    GIANCARLO

    RispondiElimina
  13. Dite tutti un sacco di cose insensate sul noi donne. Mi sa che ancora non ci avete capite. Sopratutto pippazzu che nel discorso di apertura e ignobile nei nostri confronti.

    RispondiElimina
  14. ma si può dire "non ci avete capite"?

    per me è sbagliato, la frase sarebbe "voi non ci avete capito"...

    mah.

    RispondiElimina
  15. ..."non ci avete capite" probabilmente perchè non danno più nessune speranza di essere capite...ormai sarà un mondo controllato dalle donne,ci diranno cosa fare,cosa dire e cosa pensare,e noi ancora a fare riflessioni sull'autodegradazione della donna,hanno vinto loro,siamo loro strumenti per la conquista del pianeta e noi non saremo altro che degli animaletti domestici,anche se potremo avere nel nostro piccolo dei piccoli svaghi,proprio come quando portiamo il nostro cane a passeggio...il cane e il migliore amico dell'uomo e l'uomo è "il migliore amico della donna"!!!

    cane:uomo=uomo:donna ("allincirca" palesmente nel 2033 ).

    GIANCARLO

    RispondiElimina