Perchè si piscia sotto l'arco?

Ormai identificato come elemento caratteristico di Siculiana, quasi riconosciuto come un monumento da esibire in cartoline e calendari, siti e opuscoli, “l’arcu” è sempre stato, forse lo sarà anche in futuro, il Vespasiano più puzzolente di tutto il paesello. E’ un passaggio pedonale molto frequentato soprattutto da anziani che da lì raggiungono la piazza, mentre durante la festa del 3 Maggio è il “vicolo stretto” e coperto più agevole per passeggini, pellegrini e devoti, comunque anche in quei giorni l’aroma di pipì e non solo, si mischia al profumo della “cubbasda”. Gli scappa proprio lì. Magari manca qualche metro per raggiungere casa, invece la si fa lì. Sarà il brivido di non farsi beccare, sarà l’atmosfera cupa e solitaria o l’odore coinvolgente, non so, fatto sta che l’arco è un cesso, abbandonato a se stesso, all’incuria e al degrado.

Pippazzu