Significato e significante

Da pochi giorni a questa parte sul Blogo di Superkappa si sta discutendo di fotografia. Voglio rendere omaggio a questo tema dando alcune mie considerazioni sull'uso del mezzo fotografico. Spesso quando si discute in merito,si analizza la qualità,la bellezza,i colori,ma si va poco ad indagare sul "Significato"...sul messaggio che vuole,o che in ogni modo ci comunica.

Secondo Barthes, la fotografia dà origine ad una specie di paradosso: in virtù della sua qualità di "fotografare" un "determinato ... " , ci dà l'impressione che il messaggio inviatoci non abbia un codice,perchè ,sola fra tutte le immagini,la fotografia possiede il potere di trasmettere l'informazione (letterale)senza formarla con l'aiuto di segni discontinui e regole di trasformazione.

Si deve anche dire che quando ci concentriamo sul modo in cui una fotografia è di fatto un prodotto delle azioni e delle decisioni umane,comincia a diventare chiara la sua codifica.

A questo punto possiamo fare la distinzione tra Significante e Significato: il Significante è il mezzo con cui si comunica; il Significato è il messagio che si vuole comunicare attraverso il Significante. Tutta questa premessa a proposito di incitare quanti parteciperanno agli interessanti concorsi di fotografia ,a dare la stessa importanza del Significante al Significato...diciamo 50% e 50%.

Teofrasteo

22 commenti:

  1. uhm si! La parte che più tendo a curare in una foto è l'atmosfera... ne ho fatto di molto belle a persone a me care, ma anche tanti ad anmali, i miei soggetti preferiti in assoluto, sopratutti insetti e roba minuscola, una volta assieme a siphilide, ancora alle prime armi, fotografai una libellula spettacolare... eravamo al lago di montallegro! E' un peccato che un arresto critico del pc me l'abbia fatta perdere! sigh!

    Chezà, allestiti cu stu concorsu, è molto interessante come idea... mi sa che partecipo pure a questo pubblicato su.

    RispondiElimina
  2. x nura: non disperare, t'ho mandato una mail.

    RispondiElimina
  3. vado a leggerla! ;)

    RispondiElimina
  4. Compà (totorizzo) sei un grande.. Ragazzi grazie a salvo ho recuperato la foto della libellula di cui parlavo su! grazie assà compà ;))))

    RispondiElimina
  5. giovannipaolo231 marzo 2006 00:10

    ciao siculiana

    RispondiElimina
  6. l'ho postata sul mio blog!

    Ciao Sà ;)

    RispondiElimina
  7. non si vede la foto della libellula

    RispondiElimina
  8. adesso anch io la vedo

    RispondiElimina
  9. Credo che il blogo di superkappa non sia il posto più adatto per una lezione di semiotica..... cmq il significante e il significato sono due aspetti che non riguardano solo la fotografia ma tutti i tipi di testo e proprio secondo Barthes (tra l'altro sono famosi i suoi studi sulla moda) tutto quello che ci circonda può essere analizzato e riportato sotto forma di testo, il testo presuppone un codice e quindi una codifica ed è possibile tral'altro scomporlo in parti più semplici quali i segni...Per cui ci possiamo rendere conto che a partire dalla nostra scrittura (esempio più classico di testo) e passando per il nostro linguaggio, la pubblicità, il cinema tutto può essere scomposto in segni. Il tutto deve poi essere analizzato a due livelli quello del significante e quello del significato ovvero espressione e contenuto....poi qui entrerebbe in gioco Emslev con la sua quadripartizione cioè emslev aggiunge ad ogni livello altre due partizioni ovvero la forma e la sostanza, per cui avremo una forma dell'espressione e una forma del contenuto e una sostanza dell'espressione e una sostanza del contenuto...per un maggiore approfondimento vi rimando alle letture Semiotica in nuce 1 e 2, corpi sociali e il meraviglioso "la camera Chiara" di Roland Barthes.

    Ciao pè po ni facemu na chiacchierata 'ncapu sti cosi

    RispondiElimina
  10. A volte ritornano...siphilide!

    RispondiElimina
  11. ...ma che ci voleva un discorso di semiotica per farti scomodare le chiappa e venire a commentare su un blog?...comunque non volevo dare una lezione di semiotica, mi sembrava interessante e attinente fare un discorso genaralizzato e quindi generalizzante di questo genere in tema di fotografia dato che ho letto dell'organizzazione di vari concorsi...anche per ricordare alcune regole basilari del linguaggio che a volte anche se le so,non rieso sempre a metterle in atto,un po come capita a chiunque...del resto l'esercizio di memoria è utile sempre.

    RispondiElimina
  12. La lagnusia è una brutta bestia purtroppo, ma di fronte alla semiotica non sono riuscito a resistere... e cmq su un sito come superkappa preferisco affrontare temi di tutt'altra levatura tipo: che fine ha fatto Fausto Mangiapane? oppure perchè il nostro caro L3d non è riuscito a concludere la gara di mountain bike a cui a preso parte?


    Compari Nura e Teo il primo maggio si avvicina.....

    RispondiElimina
  13. Ehm... veramente ho conluso il tragitto di 35 km fermandomi all'arrivo breve, presso le valli dell'omu mortu... penso che per uno come me (che con la bici ci passeggia la domenica) non è affatto un cattivo risultato. E poi dietro di me ce n'erano altri 15 che sono riuscito a distaccare lentamente...

    In ogni caso racconterò le mie fatiche in un post che spero di condire con la foto che mi hai scattato...

    E allora si che potremmo parlare del significato e del significante in un immagine!

    RispondiElimina
  14. Fausto Mangiapane purtroppo ha avuto un sacco di problemi seri in famiglia e per circostanze che non è giusto raccontare si è trasferito a San Cataldo accolto da una famiglia(testimoni di geova).

    RispondiElimina
  15. Comunque secondo me prevale sempre il significato che il significante. Un esempio: le veline belle e 80-60-90 che messaggio ti portano in tv? Anzi, la tv cura di più il significante o il significato? credo che non ci sono dubbi sulla risposta. in questi giorni ho visto un "colossal" alla rai a puntate intitolato "ROMA". ci sono più di 10 scene di sesso ogni puntata.come può un bambino di 10 anni conoscere la storia di Roma se il cosiddetto "colossal" è per un pubblico di soli adulti? Ecco l'importanza del significato.

    RispondiElimina
  16. adesso che fine ha fatto lutine?

    RispondiElimina
  17. ...grande Totorizzo...sono perfettamente daccordo!!!

    ...Fausto?!...anche qua ha ragione Totò,non ne parliamo...e poi Siphilide come vedi la discussione su significante e significato può toccare tanti aspetti...

    ...ad esempio di Fabbrizio I. conosciamo solo il significante ma non il significato,secondo te qual'è?

    RispondiElimina
  18. Questo discorso riguarda anche la differenza di quantità e qualità.


    xteo: ricordi quando siamo andati a perugia c'era quel gruppo di ragazzi che mimavano anche ballando le vicende di gesù cristo? erano poco forniti come attrezzatura e non avevano neanche un grande stile ma riuscivano lo stesso a professare il loro credo, senza grandi apparenze ma semplicemente mimando.

    RispondiElimina
  19. ...che sei andato a ricordare...mi è venuto subito in mente anche se non ci avevo mai pensato prima di adesso...comunque è vero,anche se sul messaggio che volevano comunicare si può essere daccordo o meno,resta il fatto che erano bravi!

    RispondiElimina