Dove sono stato in questi anni?


Da ciò che si evince dai recenti messaggi sulla tag board lasciati riguardo le prossime elezioni del sindaco, sembrerebbe che la maggiorparte degli utenti di superkappa sia filo-comunista. Superkappa, in quanto sito e istituzione del web, si vuole dissociare da ogni appartenenza politica dimostrando che non è ne a sinistra ne a destra, ma bensì in alto. E proprio dall'alto arrivano queste foto, esempi di infrastrutture sicule che da anni sembrano non interessare nessuna amministrazione, presente, passata e... futura? Un gratest-hits di ciò che le precedenti (ci tengo a usare il plurale) amministrazioni potevano fare e non hanno fatto, o che proprio non dovevano fare. E anche per zittire un pò questa sgadevole campagna elettorale online che va esclusivamente da una parte. Quello che voglio sottolineare è che il mio intento non è criticare quelle che sono le intenzioni dei sindaci passati, ma il fatto che questi a volte si circondano di persone non molto competenti e disinteressate, che prendono con le molle il malessere dei cittadini, e che le belle parole profuse in quantità non sono da prendere come oro colato. 
Magari non sarò informato su progetti all'attivo e nuove idee ma se è così il motivo è che non c'è informazione, anche grazie a un sito scadente che invece di aprire le porte dell'istituzione al cittadino gli offre un piccolo spiraglio peraltro di difficile accesso e consultazione. Bisogna essere per forza appassionati di politica e andarsi a seguire il consiglio comunale per sapere quali sono progetti in corso e le decisioni politiche siculianesi? Evidentemente si.



Questa è una corsia che si immette nella ss115 pericolosamente nei due sensi di marcia. Pur essendo di semplice soluzione, questo problema resta nel totale disinteressamento degli adetti, senza segnaletica, con corsie strette e male asfaltate.
Link.



Il più grande esempio di incompetenza progettistica resta il famoso "bivio" davanti il gommista. Non si capisce come non sia stato messo in previsione che un tir o un normale furgone alto non siano in grado passare da sotto il ponticello antistante il Villa Sikania. Ciò a portato a modifiche della struttura che consentisse ai mezzi di sterzare senza manovre e l'uso della nuova strada pedonale. Non è difficile comunque, specialmente dopo il mercato del sabato, beccare qualche furgone che decide di infrangere le regole cambiando senso di marcia appena immessi nella statale.
Link.



Ecco la strada progettata inizialmente per uso pedonale dedicata ormai quasi esclusivamente ai mezzi motorizzati. I difetti? Le mattonelle che si stanno via via lesionando sono scivolose per le gomme, non esiste un marciapiede e il degrado in quella specie di giardinetto foresta regna sovrano.
Link.



La strada in contrada Garebbici che passa dietro l'ex cantina sociale Torre Salsa è un esempio di degrado tipicamente siculo. Costruita e abbandonata a se stessa, l'opera presenta voragini che farebbero invidia alle buche provocate da un bombardamento, ma è come se non esistesse.
Link.



Il parcheggio del castel... ops! La piazza di Siculiana, non essendo valorizzata ha ceduto il passo alla desertificazione. Con i monumenti e lo spazio disponibile, se ben illuminata e abbellita, potrebbe essere il uno dei punti di maggiore vivibilità e uso turistico. Non solo per il tre maggio.
Link.



Non saprei di preciso trovare il punto nella mappa, ma da qualche parte qui intorno si trova una specie di area attrezzata per le scampagnate e arrostitine che a noi siculianesi piacciono tanto. Ormai coperto di flora selvaggia e in decadimento , questa piccola area è sempre stata chiuso come se fosse proprietà privata. E quella volta siamo andati ad arrostire al bosco di Montallegro.
Link.



Ultimo nella lista, ma posto in prima visione, l'ingesso di Siculiana dimostra lo scarso interesse delle amministrazioni alla cura dell'immagine del paese. Anni addietro si piantavano dei fiori curando l'aspetto esetetico, lo si può vedere dalle cartoline che vende Pasquale Vella al tabacchino. Oggi, invece di progredire (culturalmente) retrocediamo perdendoci in un vortice di imbarazzante indifferenza verso l'aspetto esteriore e del cattivo gusto generale, come se queste cose fossero in secondo piano rispetto ad altre problematiche importanti, colpendo duramente la vivibilità del siculianese e l'immagine turistica. Sempre nello stesso punto siamo costretti ogni anno a vedere quella specie di piramide di natale, che invece di abbellire (a detta di tutti) da un senso di bruttezza e desolazione da "natale dei poveri".

Link.

L3D

9 commenti:

  1. belli i bivii a forma di perizoma!

    RispondiElimina
  2. Definire filo-comunisti gli interventi di chi fino a oggi ha postato sulla tag board è errato al 100%, la lista per la quale la maggioranza di intervenuti su superkappa ha manifestato la propria adesione, è una lista civica all'interno della quale i colori e le ideologie politiche dei partiti nazionali non si rispecchiano, se poi si vuole parlare di partiti, affermando magari come stai facendo tu che la lista n.1 è comunista, ho il dovere di intervenire dicendoti che all'interno di questa trovano spazio persone che aderiscono a forza italia e alleanza nazionale, che hanno visto in Peppe Sinaguglia come candidato a Sindaco non un esponente cittadino dei Democratici di Sinistra, ma un persona capace con cui condividere sul piano amministrativo un esperienza di lavoro e progettualità volta allo sviluppo del nostro territorio per un conseguente innalzamento di benessere socio-economico da dare alla collettività. Ed è per questo caro L3d che ancora una volta ribadisco che la politica che ci propone la lista n. 1 è quella che guarda verso il futuro perchè questa è la politica fatta da gente giovane che si è ritrovata per condividere professionalita diverse e convogliarle in maniera operativa per la crescita di Siculiana. In sintesi lista n. 1 con la sua ventata di freschezza rappresenta la vera opportunità di crescita per il nostro paese, mentre la lista n.2 composta dai soliti noti della politica siculianese non è altro che l'ennesimo tentativo di riproporsi di una squadra fatta di uomini che da trent'anni non hanno fatto altro che promettere promettere promettere.


    RispondiElimina
  3. ok, concordo sull'errata idea di utenza filo-comunista.

    gli esempi che ho riportato però dimostrano che almeno finora quella "professionalità" che tu alludi, almeno nel campo della progettazione di infrastrutture, è mancata.

    RispondiElimina
  4. vedi, alcuni bivi o entrate sono state fatte in anni passati, quando c'era tangendopoli. altre progettazioni hanno affrontato problemi di spazio. prendiamo l'esempio del bivio dei due perizomi. gli incidenti sono diminuiti di molto e c'è abbastanza spazio nelle corsie di accellerazione e di decellerazione. quindi se si è prudenti, come dice il codice della strada non ci sono tutti questi pericoli, poi è colpa dell'automobilista se succede qualcosa. ma cmq l'uomo è sempre uno che ha fatto mille cazzate, per esempio il codice dà un limite in autostrada di 130 km/h. che senso ha che una macchina ne sviluppa 180 o 220 effettivi?

    RispondiElimina
  5. il bivio dei perizomi è senza dubbio fatto bene, il problema è che li ci voleva una rotonda tondeggiante, così se un tir deve venire a scaricare un divano da me non deve fare il giro alla rotonda di siculiana marina... oppure spesso i camionisti che vanno via dal negozio, per andare verso sciacca, sono costretti a uscire per agrigento e girare al rifornimento di lillo palermo....

    non ci sono mezzi termini, in quanto a utilizzo questo bivio è mal progettato e ricorda che i soldi utilizzati per questa indecenza vengono dalle tasche dei cittadini

    RispondiElimina
  6. sul problema dei camionisti sono d'accordo.

    RispondiElimina
  7. Avendo scritto anche io sul tagboard preciso che nella circostanza non sono schierato politicamente. Alla sinistra rimprovero la volonta' di annullare il vitale (per la sicilia...che e' una isola!) ponte di messina (vedi mio precedente intervento sul tagboard) e la volonta' di gestire demagogicamente l'emergenza dei disperati profughi e clandestini sulle coste siciliane (e' poi utopistico purtroppo che si possano ospitare tutti in Italia a spese dello stato italiano).

    Alla destra rimprovero di avere avuto per 5 anni pieno controllo a livello regionale e nazionale, ma di avere fatto troppo poco per la sicilia (tranne il completamento della Palermo-Messina e il progetto del ponte di messina)...ma l'acqua ad agrigento per esempio continua a mancare......la gente e' costretta ad andare fuori la siclia per trovare qualche lavoro dignitoso (quasi come nel dopoguerra), la produttivita' economica e l'imprenditoria di polso e' ancora una rarita' (diversamente che al nord) con il conseguente deficit di investimenti e mancanza di creazione di nuovi posti di lavoro. Paradossalmente la destra ha speso energie e tempo legislativo persino per far condannare alla galera per direttissima chi fuma uno spinello e invece si da solo una sculacciata a chi imbroglia e ruba soldi degli abbonamenti allo stadio e l'anima a ignari tifosi....

    Detto questo, a siculiana politicamente non esiste ne destra ne sinistra in realta', ma solo rapporti pseudopolitici di convenienza che si scompongono e ricompongono a seconda delle convenienze contingenti (se controlli la lista dei consiglieri comunali ispiegabilmente quasi tutti si definiscono indipendenti!). Da aggiungere che anche coloro che a Siculiana si definiscono schierati politicamente, appena passano il bivio di Siculiana non contano nulla nei rispettiti partiti politici!) Allora l'unica cosa vera e' che siamo sempre stati in mano a gente poco competente che agisce per lo piu' a 'strascica-sali' tirando a campari e che solo qualche volta al massimo ha avuto qualche guizzo di buona volonta' e lungimiranza. ALtro paradosso e' che solo un sindaco (non siculianese!!) e' riuscito a fare qualcosa di veramente intelligente e duraturo che ha portato molti soldi alle casse comunali: la discarica di matarana!). Per il resto la normale prassi e' che a volte si riesce si a tappare qualche buco nell'amministrazione, ma se ne lasciano aperti molti altri mentre altri ancora se ne aprono subito dopo.

    Sono d'accordo per la denuncia dei bivi a perizoma che senz'altro potevano essere concepiti meglio facendo un po' di attenzione....cioe' quel qualcosa che e' un dovere per chi amministra la cosa pubblica. I bivi a perizoma di siculiana sono il risultato di questa realta' accoppiata alla altrettanto scarsa applicazione (per non dire altro) dei tecnici comunali competenti. Volete un altro esempio tecnico? Guardate l'aiuola a bivio che sta di fronte la caserma dei carabinieri.....e' talmente complicata che e' riuscita a rendere quasi un labirinto uno spazio originario grandissimo per cui a volte quasi ti devi fermare prima dell'imbocco e scendere a piedi per non rischiare di prendere l'entrata sbagliata con la macchina!

    Poi si parla di valorizzazione turistica e di rilancio dei beni archeologici e momumentali per attrarre i turisti....non solo no si cura il decoro come e' stato detto il questo blog, ma io ho saputo che ai piedi della montagna di fronte la stazione ferroviaria di siculiana marina ci sono delle mura superficiali e delle fosse sotterranee grandissime che sono i resti dell'antico porto di eta' romana e araba di siculiana! Se vai oggi in questo luogo invece vedi solo erbacce e gente che ci ha costruito case sopra! Altro che attrarre turisti! NOTA BENE PER LA PRO-LOCO DI SICULIANA.

    Amerigo incazzato

    RispondiElimina

  8. Amerigo scrive:

    "a siculiana politicamente non esiste ne destra ne sinistra in realta', ma solo rapporti pseudopolitici di convenienza che si scompongono e ricompongono a seconda delle convenienze contingenti"


    QUOTO!

    RispondiElimina
  9. dovete capire che la frase mi serviva per fare la battuta...

    RispondiElimina