Monarchici o repubblicani, ma sempre italiani!!!

“Italia, Italia di terra bella e uguale non ce n’è”…… così canta Mino Reitano in una sua celebre canzone elogiando le beltà di questa nazione e l’umiltà e la semplicità di tutti i suoi abitanti,  in questo inno di gioia grondante di fierezza patriottica l’artista ci offre un’immagine dello stivale che molto si avvicina a quella della felice e ridente terra delle fate narrata nei miti nordici, popolata da gentili fatine e teneri gnomi . Ma la nostra è davvero la terra delle fate o come dice Elio & Co è solamente la Terra dei Cachi?
La cronaca negli ultimi tempi ci ha dato il responso, basti pensare allo scandalo del  calcio nazionale che con il suo variegato menù a base di intercettazioni telefoniche, dirigenti marpioni, arbitri corrotti, e giornalisti  con rolex d’oro ai polsi, ha contribuito a dare nuovo lustro al già invidiabile biglietto della nostra nazione.
Prima la politica con i sui paradossi, fatta di presidenti del consiglio imprenditori coinvolti in più procedimenti penali, poi lo scandalo calcio ed ora tanto per non smentirci  il rappresentante più celebre della famiglia Savoia indagato dalla procura di Potenza.
La notizia e di qualche giorno fa il Principe Vittorio Emanuele di Savoia di 69 anni , viene arrestato per ordine del gip di Potenza, secondo le agenzie le accuse sarebbero di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al falso, e allo sfruttamento della prostituzione. A quanto pare gli inquirenti sosterrebbero che nella vicenda oltre al principe sarebbero coinvolti anche il figlio Emanuele Filiberto e personaggi del panorama politico che in cambio di prestazioni sessuali avrebbero favorito aspiranti “Soubrette” assicurando loro partecipazioni all’interno di trasmissioni televisive.
Italia si, Italia no, questo è il vero volto della nostra amata Italia , quel volto che ci ritroviamo davanti anche quando se famo du spaghi seduti comodamente davanti alla tv, mentre dall’altra parte il mondo osserva, commenta e ride al suono di un mandolino.

Chezan