Questioni di erba



Mi è capitato di fare da “baby-sitter” e di accompagnare mio nipote a fare un giro tra le giostre e con la bici nella “villetta”. Questa area di “verde urbano cittadino” nelle ore diurne è frequentatissima da mamme e bimbi alle prese con giochi fatiscenti, semidistrutti e oramai pericolosi. Ad aggravare la situazione è la sporcizia, l’assenza di cestini, la presenza di panchine sgangherate, aiuole con erbetta timida e rada che nel caso di pioggia si trasformano magicamente in vasche di fango e melma. In una sola parola definirei la “villetta” :SQUALLIDA!
Spero che tutti coloro che ne fanno uso abbiano fatto diversi vaccini per scongiurare malattie varie.
Mentre in via Roma sui marciapiedi sbocciano fiori multicolori in fioriere di legno nuove di zecca, fortunatamente sino ad oggi curate e mantenute dignitose (ma il tempo ci vedrà testimoni di eventuali disattenzioni), nella rinomata “villetta” il degrado regna sovrano un po’ per colpa dei giovani frequentatori notturni e un po’ per colpa dei distratti amministratori locali.
E allora perché non “legalizzare l’erba” anche nella villetta?

Pippazzu